LA STORIA LE REGOLE CURIOSITÀ BIOGRAFIE IMMAGINI I CONCORRENTI
VIDEOGIOCO GIOCHI MULTIMEDIA VIDEO STAMPA FORUM CREDITI LINKS
a cura di Francesco Amico

LO STIPENDIO E’ SERVITO: Per il settimo anno Corrado presenta "Il pranzo è servito" che ai lettori di "Sorrisi" riserva un nuovo appuntamento con la fortuna. Ogni settimana, utilizzando i tagliandi che pubblichiamo, potrete infatti vincere un secondo stipendio (alle pagine che seguono le norme per partecipare). Sul teleschermo, il presentatore ritroverà due simpatiche conoscenze, il "maggiordomo" Vittorio Marsiglia e la collaboratrice Cinzia Petrini, oltre alla micidiale "ruota della fortuna". Articolo di
"Sorrisi N° 39"

dell'anno 1988

Dall’arena della "Corrida" all’ideale tavola imbandita del "Pranzo è servito" per Corrado il passo è breve. Anche quest anno, per la settima volta, torna il divertente gioco a premi dell’ora di colazione. La prima puntata andò in onda il 13 settembre 1982: da allora il gradimento è stato ai più alti livelli. Si ricomincia dalla puntata 1.459, un bel numero, un bel record sicuramente! Corrado è orgoglioso.
"Ammetto con soddisfazione che ‘Il pranzo è servito’ è una trasmissione alla quale sono particolarmente legato. In realtà è raro essere presenti a lungo sul teleschermo senza stancare il pubblico che invece, in questo caso, si dimostra sempre fedele all’appuntamento quotidiano. È un gioco che mi consente di essere bonario e pronto a dare una mano al concorrente in difficoltà. Non si vincono cifre folli: la ruota della fortuna, il marchingegno che può consentire l’elaborazione di un menù completo di 5 portate, dal primo alla frutta, consente di vincere 1.500.000 lire per puntata. Per chi non lo ricordasse, ciò è possibile ogni volta che la ruota viene fatta girare, quando si arresta in corrispondenza delle fotografie delle varie portate che compongono un pranzo all’italiana.
Quindi, non avendo a che fare con centinaia di milioni – continua Corrado – posso concedermi il lusso, per me fondamentale, di aiutare il concorrente, magari suggerendo spudoratamente la risposta esatta. Dirò di più. Qualche volta in trasmissione è anche capitato che due avversari tentassero di darsi una mano. Insomma, è come giocare in casa fra amici e proprio per questo mi sento di dichiarare tutto il mio odio possibile per l’imprevedibile ruota. Voglio dire che la temo veramente, forse più dei concorrenti, perché è implacabile e incontrollabile. E molte volte è stata "colpevole" di aver fatto perdere personaggi bravi e simpatici che avremmo voluto ospitare per più di una puntata".
Anche in questa nuova edizione, che viene trasmessa dallo studio 1 del centro di produzione Palatino di Roma, Corrado ha accanto a se due volti già conosciuti dal pubblico: quello del "maggiordomo" Vittorio Marsiglia e quello della valletta e collaboratrice Cinzia Petrini. Marsiglia è spesso impegnato come attore in alcuni brevi sketch che servono ad esemplificare le domande. Ci sono poi le rubrichette che si alternano di settimana in settimana e costituiscono l’ossatura del quiz: "Caccia all’errore", "Parole al contrario", "Foto di animali", "Foto ritoccate", "Esame dell’udito", "Che film è?" e via di seguito, a ritmo serrato. Sono di difficoltà "controllata", in modo che ogni telespettatore possa divertirsi a rispondere a sua volta se ne ha voglia.
"I nostri sono giochini tranquilli e senza pretese, simpatici come il concorso di ‘Sorrisi’ che ha pensato di mettere in palio addirittura uno stipendio! – continua Corrado -. Certe volte sono i concorrenti che, consapevoli o loro malgrado, ci strappano un sorriso o una risata. Come è accaduto per esempio con un signore non italiano. Gli era capitata una domanda sul galateo: sull’autobus l’uomo è tenuto a cedere il posto a sedere ad una donna?, chiedo io. E lui mi risponde di si. Io continuo con la domanda: e in treno è la stessa cosa? Certamente, mi conferma il concorrente. Invece no, secondo le disposizioni delle Ferrovie dello Stato non è così. Ma il concorrente, che è straniero, stenta ad accettare questa realtà. Tanto più, ci fa osservare, che i viaggi in treno di solito sono più lunghi degli spostamenti in autobus. Quindi ci pensa su qualche secondo e poi sbotta: ‘Bel galateo avete voi italiani..’".
Fin qui la presentazione di Corrado. Per concludere, una curiosità che riguarda il presentatore. Nonostante il titolo della trasmissione, Corrado non pranza mai. "Vado a yogurt e tramezzini, al massimo mi concedo un assaggio di formaggio fresco. La sera però mi sfogo, mi concedo una cena alla grande!".

Torna indietro alla sezione stampa

Google